Zona Onirica

Namastè nella Zona Onirica

Un Luogo nascosto nei meandri della nostra coscienza...
ai confini del mondo tangibile...
dove i pensieri e le passioni sono più concreti della realtà che ci circonda.



Un Movimento Culturale & Sociale, un luogo, un modo di essere... di pensare.
Apolitico, Aconfessionale, non ha scopi di lucro neanche indiretti.
Esso focalizza l’attenzione su tre determinati obiettivi e si mobilita per conseguirli:

GURDARE...

OLTRE LA CONOSCENZA E LO SPIRITO

OLTRE LA VERITA' E LA SOLITUDINE

OLTRE LE EMOZIONI E I SOGNI


Decidi se farvi parte...

"Una" spiegazione della storia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

"Una" spiegazione della storia

Messaggio Da Mik Darko il Sab Set 05, 2009 3:18 pm

È stato classificato tra i cento film più belli della storia del cinema ma, ahimé, non ha riscosso così tanto successo dal pubblico. In effetti alla conclusione del film, segue una sensazione di stranezza che ai più fa perdere la pazienza e dire: “Bah! Non ci ho capito nulla!”… ma, molti altri vengono pervasi da un insieme di strane sensazioni, pur non avendo capito il finale… questo è Donnie Darko, così profondo da non poter capire cos’è ciò che turba nel suo epilogo.

Ecco, per tutti coloro che abbiano già visto questa opera d’arte, la spiegazione razionale della strana vicenda di Donnie. Sicuramente non romantica ma probabilmente questo fa parte delle differenze fra spiegazioni e sensazioni, fra ragione e sentimento. Consiglio di guardate dapprima il film e poi leggere ciò che segue.



"Come saprete, il film copre una arco temporale che va dal 2 ottobre a 30 ottobre; inoltre, vi sono da considerare due dimensioni, quella dell'universo primario (quello "normale", per intenderci) e quella dell'universo tangente. L'intero film (tranne le ultime scene, quelle seguenti la morte di Donnie) si svolge nell'universo tangente: Donnie di fatto muore il 2 ottobre. All'inizio della storia (2 ottobre) si ha una corruzione casuale dell'universo tangente proprio sopra casa Darko; tale corruzione "risucchia" il reattore dal 30 ottobre dell'universo primario al 2 ottobre dell'universo tangente. Frank "morto manipolato" (il coniglio; un morto manipolato può diventare tale solo se è morto nell'universo tangente) sveglia Donnie, diventato il "vivente ricevente", e lo conduce sonnambulo al campo da golf, salvandolo dalla caduta del motore a reazione. Tutti i vicini e conoscenti di Donnie rappresentano "viventi manipolati", e con le loro azioni cercheranno di indurre Donnie a risolvere il paradosso temporale (come fa quel reattore ad essere caduto lì se un identico reattore, con lo stesso numero di serie, è ancora attaccato ad un aereo in qualche aeroporto? In poche parole, come fa ad esistere un doppione? Di fatto arriva dal futuro, ma se Donnie non darà un motivo al reattore di essere lì, tale paradosso distruggerà tutto), salvando il mondo. Ogni loro azione sarà volta a questo obiettivo. Frank convince Donnie ad allagare la scuola. In questa maniere si ha l'incontro tra Donnie e Gretchen, con conseguente cotta del nostro eroe. Un amico dà a Donnie l'idea di scrivere a Roberta Sparrow (vedremo con quali conseguenze), visto che lei non fa altro che controllare la cassetta delle lettere. Donnie brucia la casa di Jim, così che sua madre debba lasciare la casa libera per accompagnare la figlia e si possa fare il party a casa di Donnie, in occasione del quale il legame tra Donnie e Gretchen si "rafforza" ancora di più. Karen suggerisce a Donnie la parola "Cellar Door" (tra l'altro, il linguista a cui si riferisce la professoressa è J.R.R. Tolkien) suggerendo a Donnie l'idea di andare (siamo verso la fine del film) a casa della Sparrow. Il reale Frank, sbandando per evitare la Sparrow (la quale sta leggendo la lettera di Donnie, appunto), investe e uccide Gretchen, suscitando l'ira di Donnie, ormai innamoratissimo della fanciulla. Donnie spara a Frank, permettendogli di essere il coniglio, il Frank morto manipolato. Donnie sale sulla collina, usa i propri poteri telecinetici per staccare il reattore dall'aereo e farlo passare attraverso un wormhole fino al 2 ottobre dell'universo primario, legittimando la caduta del reattore il 2 ottobre dell'universo primario. La madre è sull'aereo, ma non importa, visto che nell'universo primario ciò non avrà conseguenze. I personaggi, durante l'epilogo (con la morte di Donnie siamo ritornati all'universo primario) sembrano ricordare la loro esperienze; è normale per i manipolati. Donnie ride perché in conclusione ha capito che c'è tanto altro da conoscere e che le persone non muoiono sole."
avatar
Mik Darko
Admin

Numero di messaggi : 309
Data d'iscrizione : 12.07.09
Età : 36

Vedi il profilo dell'utente http://www.zonaonirica.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum