Zona Onirica

Namastè nella Zona Onirica

Un Luogo nascosto nei meandri della nostra coscienza...
ai confini del mondo tangibile...
dove i pensieri e le passioni sono più concreti della realtà che ci circonda.



Un Movimento Culturale & Sociale, un luogo, un modo di essere... di pensare.
Apolitico, Aconfessionale, non ha scopi di lucro neanche indiretti.
Esso focalizza l’attenzione su tre determinati obiettivi e si mobilita per conseguirli:

GURDARE...

OLTRE LA CONOSCENZA E LO SPIRITO

OLTRE LA VERITA' E LA SOLITUDINE

OLTRE LE EMOZIONI E I SOGNI


Decidi se farvi parte...

Attingere all'Universo Tangente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Attingere all'Universo Tangente

Messaggio Da Mik Darko il Sab Set 05, 2009 3:34 pm

«Spero che il film costituisca un'esperienza fluida e logica, e che gli spettatori possano attingere direttamente alla consapevolezza che Donnie ha dell'Universo Tangente», spiega Kelly. Nel film vediamo Donnie assorto in un libro datogli da un insegnante e intitolato "La Filosofia dei Viaggi nel Tempo". Questo libro rende esplicita la capacità che Donnie possiede di manipolare il tempo e lo spazio, e Kelly aveva sempre voluto includere brani di questo libro nel film. Tuttavia, quando il primo montaggio del film si attestò sopra le due ore, Kelly si rese conto che avrebbe dovuto sacrificare questo elemento tematico (il testo è apparso poi come materiale supplementare sul sito web di Donnie Darko).



Sin dall'inizio Kelly ed il suo già pluripremiato direttore della fotografia Steven Poster (A.S.C.), hanno voluto che Donnie Darko si rivelasse sia una esperienza visiva unica, che una esperienza emozionale ed intellettuale. Di comune accordo, entrambi hanno deciso di girare il film in widescreen anamorfico in modo da evidenziare la natura bizzarra del mondo di Donnie e delle sue implacabili visioni.
«Il compito degli effetti speciali in Donnie Darko è sempre stato più una questione di eleganza attraverso l'utilizzo dell'attuale tecnologia - la cura, il design e la composizione delle inquadrature ad effetti - che la realizzazione di qualcosa di tecnicamente sensazionale», spiega Kelly.

Poster ha supervisionato il lavoro di IGC (Immagini Generate al Computer) che genera le tracce del tarlo che Donnie Darko segue verso il futuro. Alla fine, Poster e Kelly hanno deciso di non utilizzare le tecniche di effetti più alla moda tanto popolari nel cinema odierno - come lo skip bleaching - optando al contrario per uno stile visivo più asciutto e diretto che enfatizzasse il significativo linguaggio visivo di ogni fotogramma. «Abbiamo ritenuto, visto che il film di per se stesso è già così insolito, di non aver bisogno visivamente di cose eccessive», afferma Poster. «Volevamo trovare il miglior modo possibile per raccontare la storia attraverso immagini potenti che si reggono da sole».
avatar
Mik Darko
Admin

Numero di messaggi : 309
Data d'iscrizione : 12.07.09
Età : 37

Vedi il profilo dell'utente http://www.zonaonirica.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum