Zona Onirica

Namastè nella Zona Onirica

Un Luogo nascosto nei meandri della nostra coscienza...
ai confini del mondo tangibile...
dove i pensieri e le passioni sono più concreti della realtà che ci circonda.



Un Movimento Culturale & Sociale, un luogo, un modo di essere... di pensare.
Apolitico, Aconfessionale, non ha scopi di lucro neanche indiretti.
Esso focalizza l’attenzione su tre determinati obiettivi e si mobilita per conseguirli:

GURDARE...

OLTRE LA CONOSCENZA E LO SPIRITO

OLTRE LA VERITA' E LA SOLITUDINE

OLTRE LE EMOZIONI E I SOGNI


Decidi se farvi parte...

Il grifone

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il grifone

Messaggio Da matrona il Mer Set 30, 2009 9:53 pm



Maestosa creatura ibrida con corpo leonino e testa e ali d'aquila, a volte anche con orecchie da cavallo, il grifone attraversa le mitologie di numerose antiche culture.
Compare per la prima volta circa cinquemila anni or sono in Mesopotamia, in cui svolge il simbolico compito di sorvegliare l'albero della Vita e le porte d'accesso alle città.
In seguito lo si incontra nell'antico Egitto, sempre connesso con la funzione di guardiano e protettore; successiva mente divenne simbolo del Faraone stesso.
Nell'antica Grecia il grifone traina i carri di divinità quali Apollo e Nemesi, ma conserva anche il suo ruolo di guardiano: esso infatti veglia sul vino del dio Dionisio e sull'oro degli Iperborei, popolo mitico stanziato ai confini settentrionali del mondo abitato.

Leggendariamente forte come 100 aquile o 8 leoni, il grifone sventa senza fatica gli assalti dei predoni e ha la capacità di individuare i veleni: al più lieve contatto con una sostanza tossica, le sue unghie diventano nere.
Tale "portentosa" caratteristica renderà gli artigli dei grifoni assai ricercati sino alla fine del Medioevo: montate in oro e ornate con pietre preziose, queste rarità (in realtà realizzate di solito con il corno del rinoceronte) avevano non solo la fama di proteggere dai veleni, ma anche di conferire poteri magici e di ridare la vista.

La mitologia racconta che solo le femmine sono alate, e come le aquile si costruiscono il nido, ma ricolme di oro e preziosi.

I suoi nemici mortali sono i cavalli e nel caso che questi si accoppiassero, la progenie è l'Ippogrifo.

Nella simbologia il grifone ha una natura doppia:benefica, essendo signora dei cieli;malefica, essendo avido e feroce.

Nell'araldica, il grifone viene raffigurato con le zampe anteriori ad aquila , invece che leone, e solo nell'iconografia inglese senz'ali.
avatar
matrona
Collaboratore

Numero di messaggi : 604
Data d'iscrizione : 12.07.09
Età : 30
Località : Menzoberranzan, Forgotten Realms

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum