Zona Onirica

Namastè nella Zona Onirica

Un Luogo nascosto nei meandri della nostra coscienza...
ai confini del mondo tangibile...
dove i pensieri e le passioni sono più concreti della realtà che ci circonda.



Un Movimento Culturale & Sociale, un luogo, un modo di essere... di pensare.
Apolitico, Aconfessionale, non ha scopi di lucro neanche indiretti.
Esso focalizza l’attenzione su tre determinati obiettivi e si mobilita per conseguirli:

GURDARE...

OLTRE LA CONOSCENZA E LO SPIRITO

OLTRE LA VERITA' E LA SOLITUDINE

OLTRE LE EMOZIONI E I SOGNI


Decidi se farvi parte...

Il Centauro

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il Centauro

Messaggio Da matrona il Ven Ott 02, 2009 12:18 am



A parte 2 eccezioni, i centauri erano il frutto dell'unione far Issione, sovrano della tribù tessala dei Lapiti, e Nefele, una nuvola creata da Zeus, con somiglianze della moglie Era.

Mito
Issione di era macchiato di grandi crimini, ma il re degli dei ne aveva avuto pietà, purificandolo dalla sua follia; nonostante ciò, Issione ebbe l'ardire di innamorarsi di Era, allora Zeus, per smascherare l'empietà del tessalo, creò Nefele, cui dette le sembianze della propria consorte.
Issione giacque con lei, dando origine hai centauri, creature ibride che possedevano la natura dell'animale e quella razionale dell'uomo, e in virtù del loro aspetto ambivalente, hanno sempre assunto connotazioni simboliche di carattere contraddittorio.

Le eccezioni di cui parlavamo prima, sono i grandi saggi Chirone e Folo.

Chirone
Centauro figlio di Crono e dell'oceanina Filira.
A differenza dei Centauri, figli di Issione, era di indole mite, molto saggio e sapiente; esperto guaritore venne considerato l'inventore della medicine e della chirurgia.
Fu amico di Eracle (Ercole), di Giasone e Peleo(che egli salvò, quando questi, abbandonato senz0armi sul monte Pelio, si trovò in balia dei centauri).
Fu mentore di Asclepio(dio della medicina), Dioniso, Castore e Polluce, Diomede, Eracle, Odisseo, Achille, Anfiarao e molti altri...
Nella lotta contro i Centauri, che si erano rifugiati nella sua grotta, Eracle, ferì accidentalmente Chirone, con le frecce avvelenate dal sangue dell'Idra.
Poichè la ferita era dolorosissima e inguaribile, stanco di vivere, Chirone cedette la sua immortalità a Prometeo.
Zeus, venuto a sapere della morte e del gesto di Chirone, alla sua morte lo trasformò nella costellazione del Sagittario.


Folo
Centauro del mont Foloe, figlio di Sileno e di una ninfa dei frassini.
Diede ospitalità a Eracle durante la caccia al cinghiale Erimanto: gli imbandì carni arrostite e infine gli offrì del vino, di proprietà di tutti i Centauri, suscitando il loro risentimento, causando una guerra con quest'ultimi.
Eracle ne uscì vincitore, però perdendo il fidato amico e mentore Chione.
Anche Folo rimase ucciso: mentre dava sepoltura ai suoi compagni, una freccia cadde su un piede e gli provocò la morte.
Eracle, afflitto da queste 2 morti, gli tributò solenni funerali.


Nonostante le figure positive come Chirone e Folo, per gli antichi Greci, i centauri rappresentavano innanzitutto la violenza dell'istinto animale.
Esemplare, fu l'episodio del combattimento fra Lapiti e centauri avvenuto durante i festeggiamenti per le nozze di Piritoo (che essendo fratellastri dei centauri, le aveva invitati) e Ippodamia.
Durante il banchetto nuziale le creature biforme, ebbre di vino, tentarono di usare violenza sulla sposa e le donne tassale.
Per questo i centauri vennero scacciati dalla Tessalia
avatar
matrona
Collaboratore

Numero di messaggi : 604
Data d'iscrizione : 12.07.09
Età : 31
Località : Menzoberranzan, Forgotten Realms

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum