Zona Onirica

Namastè nella Zona Onirica

Un Luogo nascosto nei meandri della nostra coscienza...
ai confini del mondo tangibile...
dove i pensieri e le passioni sono più concreti della realtà che ci circonda.



Un Movimento Culturale & Sociale, un luogo, un modo di essere... di pensare.
Apolitico, Aconfessionale, non ha scopi di lucro neanche indiretti.
Esso focalizza l’attenzione su tre determinati obiettivi e si mobilita per conseguirli:

GURDARE...

OLTRE LA CONOSCENZA E LO SPIRITO

OLTRE LA VERITA' E LA SOLITUDINE

OLTRE LE EMOZIONI E I SOGNI


Decidi se farvi parte...

Garuda

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Garuda

Messaggio Da matrona il Dom Ott 18, 2009 1:54 am


Per metà uomo e per metà aquila, Garuda è una delle 3 divinità animali principali dell'Induismo, insieme a Ganesha, dio dalla testa d'elefante, e a Hanuman, il dio scimmia.
Garuda era figlio di Kashyapa, un sapiente, e di Vinata, figlia del re Daksha.
Kashyapa aveva una seconda moglie, Kadru, sorella di Vinata.
Le 2 consorti erano acerrime rivali e un giorno Vinata, perduta una scommessa con Kadru, ne divenne schiava e fu relegata negli inferi, dove visse sotto la custodia dei Naga, serpenti favolosi generati da Kadru.
Garuda cercò di trattare con i Naga affinché restituissero la libertà alla madre; essi allora gli chiesero di portare loro l'amrita( ovvero l'ambrosia, l'elisir dell'immortalità).
Si trattava di un'impresa impossibile, poiché la bevanda celeste era gelosamente custodita dagli dei; per impossesarsi del prezioso occorreva superare un immenso cerchio di fuoco, oltrepassare una complessa barriera di lame girevoli e, infine, affrontare due giganteschi serpenti velenosi.
Ma Garuda non si perse d'animo, dapprima prese nel becco l'acqua di diversi fiumi e con essa riuscì ad estinguere le fiamme; poi si rimpicciolì sino al punto di oltrepassare la barriera di lame; infine combatté contro i serpenti e li fece a pezzi.
Una volta impossessato dell'amrita, tornò negli inferi, ma gli dei gli diedero la caccia, senza successo.
Giunto presso i Naga, gli diede il prezioso nettare, e loro mantennero la promessa e liberarono la madre, ma da quel momento, Garuda odierà i serpenti per sempre.
avatar
matrona
Collaboratore

Numero di messaggi : 604
Data d'iscrizione : 12.07.09
Età : 30
Località : Menzoberranzan, Forgotten Realms

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum