Zona Onirica

Namastè nella Zona Onirica

Un Luogo nascosto nei meandri della nostra coscienza...
ai confini del mondo tangibile...
dove i pensieri e le passioni sono più concreti della realtà che ci circonda.



Un Movimento Culturale & Sociale, un luogo, un modo di essere... di pensare.
Apolitico, Aconfessionale, non ha scopi di lucro neanche indiretti.
Esso focalizza l’attenzione su tre determinati obiettivi e si mobilita per conseguirli:

GURDARE...

OLTRE LA CONOSCENZA E LO SPIRITO

OLTRE LA VERITA' E LA SOLITUDINE

OLTRE LE EMOZIONI E I SOGNI


Decidi se farvi parte...

Prima recensione di Dylan Dog

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Prima recensione di Dylan Dog

Messaggio Da Mik Darko il Lun Ott 19, 2009 12:53 am

Dead of Night, ovvero il film di Dylan Dog, è stato proiettato come test per il pubblico: ecco la prima recensione del film con Brandon Routh e Sam Huntington, e sembra sia piaciuto...


Dylan Dog (titolo americano Dead of Night), il film con Brandon Routh tratto dal celebre fumetto italiano e diretto da Kevin Munroe, è stato mostrato per la prima volta al pubblico per un "test screening", una proiezione organizzata per testare la reazione degli spettatori. Un blog ha pubblicato la recensione (violando probabilmente l'accordo che si firma all'ingresso, a meno che in realtà la recensione non sia stata concordata con i produttori), e pare che gli sia piaciuto. Ecco alcuni estratti:


Nel film Dylan Dog (Routh), investigatore del paranormale, cercherà di aiutare una donna (Briem) il cui padre è stato ucciso da una creatura misteriosa. Al suo fianco ci sarà il fedele Marcus (Huntington), che sostituisce il personaggio di Groucho.

Buona parte dell'universo di Dylan Dog è presente, così come i suoi tipici abiti e il maggiolino della Volkswagen. Tuttavia, la Disney ha il copyright sull'uso del maggiolino bianco al cinema (grazie a Herbie), e quindi l'auto è nera con inserti bianchi.

Il personaggio di Dylan è intatto, e ben recitato da Routh. A causa del costo elevato dei diritti di utilizzo del personaggio di Groucho, l'assistente di Dylan (Sam Huntington, il Jimmy Olsen in Superman Returns) si chiama Marcus. A Marcus ne capitano di tutti i colori, con sommo divertimento del pubblico (meno per lui). Non viene mai spiegato perché Dylan abita a New Orleans, ma ci viene spiegato perché ha deciso di abbandonare la professione e lasciarsi alle spalle il passato e il suo mondo da incubo.

Trovo che il film sia ottimo dall'inizio alla fine, è pieno di risate, c'è molto "gore" e suspense e battute di spirito, dette anche dai personaggi meno scontati. Routh mi è sembrato troppo legnoso all'inizio, tuttavia è il suo modo di rappresentare il personaggio di Dylan, con un umorismo secco un atteggiamento stanco del mondo. Penso che abbia azzeccato il tono del personaggio. Tuttavia penso che Huntington rubi la scena, è veramente bravissimo. Il finale, inoltre, è una grossa sorpresa.

Il film è piaciuto al pubblico e credo che avrà un impatto abbastanza forte sui fan del genere horror.

Scritto da Joshua Oppenheimr e Thomas Dean Donnelly, il film differisce dal fumetto di Sclavi per le ambientazioni: nell'adattamento infatti troveremo che la maggior parte delle scene sarà ambientata in Louisiana, a New Orleans.
Diretto da Kevin Munroe, Dead of Night uscirà negli USA tra in primavera o nell'autunno 2010.

____________________________________________________

Ci son più cose in Cielo e in Terra, Ångelo, che non sogni la tua filosofia.
avatar
Mik Darko
Admin

Numero di messaggi : 309
Data d'iscrizione : 12.07.09
Età : 37

Vedi il profilo dell'utente http://www.zonaonirica.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum