Zona Onirica

Namastè nella Zona Onirica

Un Luogo nascosto nei meandri della nostra coscienza...
ai confini del mondo tangibile...
dove i pensieri e le passioni sono più concreti della realtà che ci circonda.



Un Movimento Culturale & Sociale, un luogo, un modo di essere... di pensare.
Apolitico, Aconfessionale, non ha scopi di lucro neanche indiretti.
Esso focalizza l’attenzione su tre determinati obiettivi e si mobilita per conseguirli:

GURDARE...

OLTRE LA CONOSCENZA E LO SPIRITO

OLTRE LA VERITA' E LA SOLITUDINE

OLTRE LE EMOZIONI E I SOGNI


Decidi se farvi parte...

Atto IX - Un brutto presentimento

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

040310

Messaggio 

Atto IX - Un brutto presentimento




Le due amiche dopo un tiepido sonno salgono sulll'aereo come previsto e una volta salite, Clara comincia a confidarsi e a sognare momenti di vita che avrebbe voluto, ma che il destino, compiaciuto le ha negato. Ma un brutto presentimento si aggira freddo e agghiacciante nell'aria.



Un brutto presentimento

Ci svegliammo di colpo,
spaventate da un lampo.
Un brutta tempesta era in arrivo
ma il viaggio non pensammo a disdirlo.

Elide impavida era pronta a partire,
ed entrambe le valige prendemmo senza ridire
una parola o un ripensamento,
qual tempo è mai questo,
pensai
e la terra ferma abbandonai.

Salite sull'aereo dal finestrino
ripensavo a ciò che mi successe repentino
ma niuna parola proferii
alla mia amica di sventura e capii,
che quella tempesta un brutto presentimento destava
e la mia mente allerta stava.

Dallo stesso finestrino il cielo era quasi del tutto nero,
ma durante il volo calma e quieta ero,
ed Elide al mio fianco
la mano mi prese col cuore stanco:
già era palese che la forza la stava abbandonando,
e la ragione ai dubbi posto stava lasciando.

Con un fil di voce sottile e premuroso mi chiese:
“A cosa stai pensando?” e altre parol non spese.

“Perchè mi chiedi questo” risposi,
e coraggiosamente le proposi
parole ineffabili in grado di destare
le anime più cupe e meritare
tutta la gratitudine che l'essere umano può dare
come ricompensa nei momenti più cupi
all'ascoltar coraggio che si espande nei sentieri più duri.

Lei non parlò
e con un sorriso il posto al mio discorso lasciò:

“Rimembravo la mia vita stessa,
tragica che eclissa,
come la luna davanti al sole
e nella sua eclissi muore.

Quanto avrei voluto avere una famiglia,
e abbracciar un pargolo tutto mio nell'odor di vaniglia
di biscotti appena sfornati
come in qualsiasi famiglia felice e con il mio compagno avviluppati
se mai l'avessi avuto, in un unico profumo d'amor che trasale,
dal letto e la casa riempie sensuale.

Ma tutto ciò rimarrà solo un ricordo mai nato,
ed ora più che mai già dimenticato.

Quindi più non rattristarti, amica mia
sii intelligente e che la paura ti sia restìa,
e quando a destinazione arriveremo,
insieme sogneremo e ci divertiremo.”

Ridemmo contente
e il nostro sorriso suadente
finir mai non poteva,
poiché della nostra felicità ed emozione l'aria riempita era.

Mi voltai a guardare ancora il cielo ormai stellato,
e di poche nuvole solo era macchiato.

Chiusi gli occhi per riposare,
ma d'improvviso una strana nube l'aereo stava per attraversare.

Un rombo di tuono tutti i passeggeri spaventò,
e questo ricordo cancellar mai più potrò.
avatar
Teresa

Numero di messaggi : 76
Data d'iscrizione : 10.02.10
Età : 36
Località : Foggia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

- Argomenti simili
Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Atto IX - Un brutto presentimento :: Commenti

avatar

Messaggio il Gio Mar 04, 2010 11:57 pm Da Mik Darko

e poi ................

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum