Zona Onirica

Namastè nella Zona Onirica

Un Luogo nascosto nei meandri della nostra coscienza...
ai confini del mondo tangibile...
dove i pensieri e le passioni sono più concreti della realtà che ci circonda.



Un Movimento Culturale & Sociale, un luogo, un modo di essere... di pensare.
Apolitico, Aconfessionale, non ha scopi di lucro neanche indiretti.
Esso focalizza l’attenzione su tre determinati obiettivi e si mobilita per conseguirli:

GURDARE...

OLTRE LA CONOSCENZA E LO SPIRITO

OLTRE LA VERITA' E LA SOLITUDINE

OLTRE LE EMOZIONI E I SOGNI


Decidi se farvi parte...

Zanoni e Glyndon

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Zanoni e Glyndon

Messaggio Da Violet il Mer Dic 01, 2010 6:13 pm

Glyndon in effetti non sbaglia: Zanoni è davvero colui che può aprirgli la Via della Conoscenza, affidandolo al suo Maestro, Megnur, l’Iniziatore che ha trasceso ogni emozione umana e ha raggiunto l’Immortalità. Prima di affidarlo al Maestro, Zanoni offre a Glyndon tutto ciò che un uomo desidera.
Ho pensato di iniziare una piccola saga su un libro caduto nell’oblio per troppo tempo. Molti lo trovano oscuro, ma il compianto Lucarelli amava dire “il problema dell’ermetismo è che…è così ermetico!”.

Il romanzo in questione è Zanoni, di Sir Bulwer Lytton: un bellissimo esempio di una scrittura forse antiquata e oscura, ma profondamente spirituale; una scrittura grazie alla quale il lettore attento – che si lasci trasportare - può sentirsi toccare le corde profonde dell’essere e cogliere gli archetipi di cui si parla.

Il romanzo sembra una storia d’amore tra Viola e Zanoni, un misterioso alchimista che ritorna a Napoli dopo un secolo: si mormora che i nonni di quelli che adesso sono anziani lo avessero conosciuto, e che non sia invecchiato di una virgola. In realtà, dietro il velo della storia d’amore si sviluppano due storie di Iniziati: uno è Zanoni, l’altro è un aspirante occultista, Glyndon, che vede in Zanoni l’uomo che potrà aprirgli la strada verso la Conoscenza.

(I brani che seguono sono in parte tratti – per comodità - da un’esegesi di Zanoni a cura di Pietro Bornia e S. De Guaita, intitolata “il Guardiano della Soglia”… le estrapolazioni da questo testo saranno riportate in corsivo e virgolettate)

Glyndon in effetti non sbaglia: Zanoni è davvero colui che può aprirgli la Via della Conoscenza, affidandolo al suo Maestro, Megnur, l’Iniziatore che ha trasceso ogni emozione umana e ha raggiunto l’Immortalità. Prima di affidarlo al Maestro, Zanoni offre a Glyndon tutto ciò che un uomo desidera: l’amore (nel caso specifico, l’amore di Viola, che rappresenta la donna angelicata), la fortuna, la gloria e il potere.
“Sonvi quattro cose, che gli uomini desiderano mentre vivono: l’amore, la fortuna, la gloria, il potere. Io non posso più darti il primo (l’amore di Viola, che Glyndon ha già rifiutato per la Scienza Sacra – la magia); gli altri tre sono a mia disposizione…”
Glyndon rifiuta ogni dono, per avere accesso alla Via Sacra,
“ma Zanoni così l’ammonisce: io non posso rifiutarmi d’iniziarti, ma devo darti un avvertimento. Il desiderio d’apprendere non implica sempre la facoltà d’acquistare la scienza. Io non posso che darti il Maestro. Il resto dipende da te. Sii savio……”


Per ora mi fermerei qui, a riflettere su questo fatto del “rifiuto dei doni”.

Ci sono le più svariate opinioni su questo, nei vari approcci alla Via: alcuni sono per l’abnegazione di sé …una sorta di (opinione personale) ritiro spirituale inadeguato al luogo e alle circostanze in cui si vive. Questo da intendersi nel senso che solitamente è l’approccio orientale, la via mistico-ascetica ad affidarsi a questa visione, ma per una diversa cultura spirituale basata sulla vita negli ashram e il ritiro sull’Himalaya, che ben poco hanno a che spartire con la nostra vita quotidiana.

Altri usano interpretarlo come una rinuncia non già dei piaceri della vita, ma del sentimento di possesso, del desiderio che ci lega ad essi, in virtù di un superiore distacco da conquistare.

Come disse Kremmerz, “bisogna esser dei Santi o dei peccatori Intelligenti.”

A questo proposito, in questa stessa rubrica vi inviterei a leggere “la conoscenza delle Acque” di Abraxa, che spiega molto bene questa visione di conquista della libertà e della volontà.

Quindi, il rifiuto dei doni può essere visto sotto la duplice luce della via Mistica e della via Magica.

Venendo poi all’ammonimento di Zanoni a Glyndon (che io amo particolarmente), lo analizzerei passo passo. Zanoni dice: “io non posso rifiutarmi d’iniziarti”… questo significa che una volta che si è sentito il Richiamo, una volta che dentro di sé si è fatta la Promessa, la possibilità della Via è già aperta. Un ipotetico (anche metaforico, perché no?) Zanoni non può essere sordo alla volontà di Glyndon che chiede, non può rifiutarsi perché il suo desiderio è profondo e sincero.
“…ma devo darti un avvertimento. Il desiderio d’apprendere non implica sempre la facoltà d’acquistare la scienza. Io non posso darti che il Maestro. Il resto dipende da te. Sii savio……”

Ma aprire la porta non implica il seguire passo a passo l’aspirante, non significa dare tecniche o promettere fuochi d’artificio. Zanoni può essere solo il tramite tra il discepolo e il proprio Maestro…che poi, Megnur è il simbolo di un Maestro interiore, del Sé profondo che mette a dura prova l’aspirante.

Gli insegnamenti e le prove le tratterò nei prossimi articoli, per ora basta secondo me notare questo approccio alla Via Iniziatica, questo richiamo indefinibile eppure forte tanto da far rinunciare a “tutto l’oro del mondo”… e questa incognita che viene poi messa davanti, questa fantomatica Via che non si sa cosa sia, che è tutti i nostri sogni più elevati, tutte le speranze di Qualcosa di profondo, tutto lo sforzo per la libertà, per la volontà, per la dignità dell’Uomo.

Autrice: Violet
avatar
Violet
Admin

Numero di messaggi : 36
Data d'iscrizione : 11.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://zonaonirica.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum