Zona Onirica

Namastè nella Zona Onirica

Un Luogo nascosto nei meandri della nostra coscienza...
ai confini del mondo tangibile...
dove i pensieri e le passioni sono più concreti della realtà che ci circonda.



Un Movimento Culturale & Sociale, un luogo, un modo di essere... di pensare.
Apolitico, Aconfessionale, non ha scopi di lucro neanche indiretti.
Esso focalizza l’attenzione su tre determinati obiettivi e si mobilita per conseguirli:

GURDARE...

OLTRE LA CONOSCENZA E LO SPIRITO

OLTRE LA VERITA' E LA SOLITUDINE

OLTRE LE EMOZIONI E I SOGNI


Decidi se farvi parte...

Echidna

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Echidna

Messaggio Da matrona il Dom Giu 20, 2010 1:38 am


Abominevole creatura della mitologia greca, Echidna (il cui nome significa "vipera") era un gigantesco mostro per metà donna(testa e busto) e per metà serpente.
Riguardo alle sue origini le fonti sono piuttosto discordanti: per Esiodo discenderebbe da Forco e Ceto, due antiche divinità marine.Altri autori,invece, sostengono che fosse figlia di Gea (la Terra) e di Tartaro (la parte più profonda degli inferi), entrambi sono 2 elementi primordiali del mondo.
Infine, una terza versione del mito vuole che fosse stata generata dal gigante Crisaore e dalla ninfa Calliroe.

A parte la questione delle origini, le varie versioni del mito di Echidna concordano nella descrizione del mostro.
La creatura possedeva spaventosi denti velenosi: si diceva fossero a tal punto letali che il solo soffio bastasse ad uccidere un uomo nel pieno delle sue forze.
Persa dimora in una grotta nel cuore del Peloponneso, alcune fonti riferiscono però che sarebbe vissuta in Cilicia, questa donna-serpente seminava il terrore in tutta la regione, nutrendosi di viandanti che avessero avuta la sventura di imbattersi in lei.
Molto temuta persino dagli dei, Echidna era stata confinata nel suo antro proprio dagli abitanti dell'Olimpo.
Nonostante l'esilio, Echidna riusci a trovare un compagno: Tifone, divinità malvagia che incarnava gli uragani.
Essi generarono numerose creature fantastiche, considerate fra i più celebri mostri mitologici: Cerbero, la Chimera, il Leone di Nemea, Fice(un mostro della Beozia), l'aquila di Prometeo, il cane bicefalo Ortro e anche 2 draghi Ladone e l'idra di Lerna.

Secondo alcune versioni del mito, la Grecia venne liberata dalla terribile Echidna grazie l'intervento di Argo.
Caratterizzato da una forza prodigiosa e da 100 occhi sparsi su tutto il capo, questo gigante riusci a sorprendere il mostro nel sonno, uccidendolo prima che avesse la possibilità di difendersi.
Compiuta la missione, in punto di morte, Argo, venne ricompensato per la sua straordinaria impresa da Era, che trasferì i suoi 100 occhi sulla coda dell'animale a lei sacro: il pavone
avatar
matrona
Collaboratore

Numero di messaggi : 604
Data d'iscrizione : 12.07.09
Età : 31
Località : Menzoberranzan, Forgotten Realms

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum